No menu items!
22.1 C
Milano

Mobilità sostenibile a Milano: ecco gli obiettivi da raggiungere entro il 2030

Più letti

“Se Milano vuole rimanere a buon diritto tra le città europee che maggiormente avanzano verso la tutela della salute deve sapere sfruttare questo momento e adottare misure che permettano di liberare lo spazio della città a favore di altri stili di vita, a partire dagli orari della città e dalla modalità di lavoro. Più vero smart working, meno auto in città e più mobilità attiva. E diminuire l’inquinamento atmosferico”.

 

Sono queste le parole pronunciate dalla presidente di Legambiente Lombardia Barbara Meggetto nel corso dell’incontro tenutosi venerdì 4 febbraio presso gli uffici dell’Assessorato alla Mobilità di Milano con l’assessora Arianna Censi, il responsabile mobilità e spazio pubblico Federico Del Prete e il responsabile mobilità sostenibile nazionale di Legambiente.

 

Nel corso dell’incontro è stato presentato lo Stress Test Mobilità di CleanCities Campaign con il quale sono stati calcolati indici di vario genere in previsione di una mobilità a zero emissioni fissata per il 2030. Tra questi è emerso che il tasso di motorizzazione, pur in calo, deve diminuire ulteriormente, passando da un valore di 49 auto per abitante a 35, che il numero di morti per incidenti stradali è ancora elevato e che va dimezzato (su 100 mila abitanti da 5 deve passare a 2,6 entro il 2030).

Mobilità sostenibile: ecco gli obiettivi da raggiungere

 

In tema di inquinamento atmosferico rilevato dalle centraline che misurano l’inquinamento urbano gli obiettivi sono tanto necessari quanto ambiziosi: il PM10 deve ridursi del 52% entro il 2030, il PM 2,5 del 76% e gli ossidi d’azoto (NO2) del 74%.

 

Buoni i dati relativi al trasporto rapido di massa verso Milano, con 21 stazioni ferroviarie presenti e 655 corse giornaliere. Ottimo il servizio di metropolitane per la città, con 113 stazioni e 187 convogli in uso. Rispetto ad altre città italiane l’offerta dei mezzi pubblici ha un buon livello con 86 Km*vetture/ab ed è a buon punto di transizione ecologica: già il 75% dei mezzi sono alimentati con energia rinnovabile e l’obiettivo è arrivare al 100% entro il 2030.

 

Grazie alla realizzazione di nuovi percorsi ciclabili l’uso delle biciclette di proprietà o in sharing è aumentato. Buono il livello di sostenibilità del servizio di car sharing che attualmente è elettrico all’80%.

 

Milano è però indietro per estensione di strade a velocità ridotta (20-30 Km/h). Attualmente solo 191,5 Km di strade hanno queste restrizioni, l’obiettivo da raggiungere entro il 2030 è di 1.600 Km.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime