No menu items!
5.9 C
Milano

Pact Collective, il collettivo a favore della bellezza circolare

Più letti

Pact Collective è un collettivo senza scopo di lucro nato per rendere circolare il mondo della bellezza.  Quello della cosmetica è un settore in espansione che genera elevate quantità di rifiuti non riciclabili.

È stato stimato che produce circa 120 miliardi di imballaggi all’anno con una media di 27 a persona. Una quantità eccessiva, considerato il fatto che la maggior parte di essi finisce in discarica, negli inceneritori o dispersa nell’ambiente.

Il motivo di tale destino è da attribuire alla dimensione troppo piccola, all’eccessiva flessibilità dei packaging e alla differenza dei materiali di cui sono composti.

Pact Collective, obiettivo economia circolare

Pact Collective, operativo attualmente solo negli Stati Uniti e in Canada, ha così ideato un percorso preferenziale grazie al quale vengono raccolti gli imballaggi difficili da riutilizzare e indirizzati correttamente verso le catene di riciclo dedicate ai diversi materiali.

Presso i 130 rivenditori che aderiscono al Pact Collective sono posizionati dei cestini per la raccolta. Nel caso non si abbia la possibilità di mettere i packaging in questi cestini è possibile inviarli per posta.

L’obiettivo di Pact Collective è quello di rendere i settori della bellezza e del benessere circolari non solo attraverso una raccolta adeguata, ma anche tramite una corretta informazione su dove buttare i prodotti giunti a fine vita, che deve necessariamente essere riportata sulla confezione e attraverso la creazione di packaging composti da materiali riciclabili.

La lodevole iniziativa ha lo scopo di guidare il settore verso un cambiamento sistemico che, ci auguriamo, possa avvenire in tempi brevi anche attraverso l’ adesione di un numero sempre maggiori di membri.

Pact Collective, il collettivo a favore della bellezza circolare - foto da WWD
Pact Collective, il collettivo a favore della bellezza circolare – foto da WWD

Le ultime