No menu items!
29.4 C
Milano

REPowerEU: il piano per diventare indipendenti dai combustibili fossili russi

Più letti

REPowerEU, il piano della Commissione Europea per rendere gli Stati Membri indipendenti dai combustibili fossili russi, è stato presentato martedì 8 marzo.

L’obiettivo di REPowerEU è quello di diversificare l’approvvigionamento di gas, di ridurre più rapidamente l’uso dei combustibili fossili nelle case, negli edifici e nelle industrie e di ottimizzare i sistemi elettrici.

“Dobbiamo diventare indipendenti dal petrolio, dal carbone e dal gas russo. Semplicemente non possiamo fare affidamento su un fornitore che ci minaccia in maniera esplicita.” Ha dichiarato la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen “Dobbiamo agire ora per mitigare l’impatto dell’aumento dei prezzi dell’energia, di diversificare la nostra fornitura di gas per il prossimo inverno e accelerare la transizione verso l’energia pulita.”

“Prima passeremo alle energie rinnovabili e all’idrogeno, combinati con una maggiore efficienza energetica, prima saremo veramente indipendenti e padroneggeremo il nostro sistema energetico. Discuterò le idee della commissione con i leader europei a Versailles alla fine di questa settimana, poi lavorerò per implementarle rapidamente con il mio team.”

REPowerEU: il piano per diventare indipendenti dai combustibili fossili russi

“L’invasione russa dell’Ucraina ha aggravato la situazione della sicurezza dell’approvvigionamento e ha portato i prezzi dell’energia a livelli senza precedenti.” ha spiegato il commissario per l’Energia Kadri Simson.

Per le restanti settimane di inverno, L’Europa dispone di quantità sufficienti di gas, ma dobbiamo ricostruire urgentemente le nostre riserve per il prossimo anno. La Commissione proporrà quindi che, entro il 1° ottobre, lo stoccaggio di gas nell’UE debba essere riempito almeno fino al 90%. Abbiamo anche delineato la regolamentazione dei prezzi, gli aiuti di Stato e le misure fiscali per proteggere le famiglie e le imprese europee dall’impatto dei prezzi eccezionalmente alti.”

Verrà dunque aumentata l’importazione di gas naturale liquefatto (GNL) e gasdotti da fornitori non russi e aumentate le produzioni e le importazioni di bio-metano e idrogeno rinnovabile. Medesima direzione per l’energia elettrica che porterà ad una maggiore autonomia attraverso l’implemento dell’efficienza energetica e delle energie rinnovabili.

La dipendenza dalla Russia verrebbe meno già entro un anno di tempo, grazie alla riduzione graduale di circa 100 miliardi di metri cubi di gas fossile ottenuta dall’attuazione del piano REPowerEU.

“E’ ora di affrontare le nostre vulnerabilità e di diventare rapidamente più indipendenti nelle nostre scelte energetiche.” Ha dichiarato il vicepresidente esecutivo per il Green Deal e europeo Frans Timmermans. “Dobbiamo tuffarci rapidamente nell’energia rinnovabile. Queste sono una fonte di energia economica, pulita e potenzialmente infinita. Dobbiamo interrompere il finanziamento dell’industria dei combustibili fossili in altri paesi e creare nuovi posti di lavoro qui. La guerra di Putin in Ucraina dimostra l’urgenza di accelerare la nostra transizione verso l’energia pulita.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime